Home Food Retail Simply ritira per tre volte in 60 giorni le scatolette di alici...

Simply ritira per tre volte in 60 giorni le scatolette di alici in olio di oliva per eccesso di istamina. Cambiato il fornitore

604
0
CONDIVIDI

Simply ha ritirato dagli scaffali dei propri punti vendita per la terza volta in due mesi i “Filetti di alici in olio di oliva” a marchio Simply nella scatoletta da 46 grammi prodotto dalla società Iconsitt per eccesso di istamina.

In genere quando si fa un richiamo e si ritira un prodotto dal mercato si cerca di capire la causa del problema e di risolverla per riprendere al più presto la produzione in sicurezza. In questo caso il problema riguarda le alici conservate male che producono istamina. Si tratta quindi di verificare le condizioni di stoccaggio e il processo di inscatolamento adottando tutte le misure e le analisi necessarie (Haccp) per per evitare il ripetersi dell’incidente. Qualche cosa non ha funzionato.

Ecco cosa ha dichiarato Simply al Fatto Alimentare: “A fronte delle non conformità emerse e di valutazioni commerciali, già in data 2 dicembre 2014 è stata inoltre decisa la sostituzione del fornitore Nino Castiglione con il nuovo fornitore Flott. Per tutti i lotti forniti in precedenza dal fornitore Nino Castiglione, si è deciso altresì, a titolo cautelativo, di ritirare dalla vendita i prodotti e sono state avviate analisi specifiche per il parametro istamina, in modo da avere garanzie certe circa la conformità.

Nello stesso tempo sono stati richiesti ulteriori approfondimenti al fornitore. Una volta in possesso dei risultati di tali controlli supplementari, la nostra azienda valuterà se rimettere in vendita il prodotto o se renderlo al fornitore. Consapevoli del rischio istamina in questa tipologia di prodotto, anche con il nuovo fornitore Flott, stiamo predisponendo un piano di controllo specifico e manterremo elevato il nostro livello di attenzione, intensificando le richieste di garanzie sui parametri chimico fisici rilevanti per tale merceologia,al fine di assicurare alla clientela l’alto livello qualitativo che contraddistingue i nostri prodotti a marchio.”

[via Ilfattoalimentare]

Comments

comments